17 maggio: colletta nazionale per popolazione Nepal

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

fonte: Caritas Tarvisina

terremotoSono ad oggi oltre 7mila le vittime accertate, ma il bilancio è sempre provvisorio, del sisma di magnitudo 7,9 che ha colpito lo stato asiatico del Nepal nella mattina del 25 aprile, con epicentro tra la capitale Kathmandu e la città di Pokhara. Altissimo anche il numero dei dispersi sotto le macerie, in una zona dall'alta densità di popolazione ed in cui le costruzioni sono spesso fatiscenti. Anche nei Paesi circostanti le forti scosse sono state avvertite in modo distinto.

A causa della straordinaria gravità di questo sisma, dopo lo stanziamento di tre milioni di euro dai fondi dell'otto per mille disposto nei giorni scorsi, la Presidenza della CEI, a nome dei Vescovi italiani, ha indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane domenica 17 maggio 2015, come segno della concreta solidarietà di tutti i credenti.

Leggi tutto

Domenica 17 maggio 2015 la colletta nazionale indetta dalla CEI in favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Nepal.

Colletta per il Nepal

La Presidenza della CEI, a nome dei Vescovi italiani, rinnova profonda partecipazione alle sofferenze delle popolazioni del Nepal provate dal terribile terremoto che ha provocato migliaia di morti.

A causa della straordinaria gravità del sisma, dopo lo stanziamento di tre milioni di euro dai fondi dell’otto per mille disposto nei giorni scorsi, la Presidenza indice una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane domenica 17 maggio 2015, come segno della concreta solidarietà di tutti i credenti.

 

Leggi tutto

Al via il piano di intervento Caritas per le popolazioni del Nepal

Al via il piano di intervento Caritas in favore di 20.000 famiglie per i prossimi due mesi. Domenica 17 maggio 2015 la colletta nazionale indetta dalla CEI in favore delle popolazioni colpite.

fonte: Caritas tarvisina

Mentre proseguono le operazioni di soccorso e la conta delle vittime, salite purtroppo a oltre 7.000, Caritas Nepal, impegnata nella distribuzione di ripari d’urgenza e kit igienico sanitari già dall’indomani del sisma, ha lanciato un piano di intervento organico in favore di 20.000 famiglie (circa 100.000 persone) per i prossimi due mesi, con un costo di oltre 2,5 milioni di euro. Il piano prevede la distribuzione di:

– kit per alloggi temporanei: teloni, corde, materassini, coperte;
– kit di generi non alimentari di
Leggi tutto

Solidarietà alle popolazioni del terremoto

Terremoto in Emilia RomagnaNella giornata dedicata al mistero dell’Eucaristia, domenica 10 giugno 2012, in tutte le chiese italiane si è svolta una colletta di solidarietà a favore delle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto. Alle messe in duomo e oratorio sono stati raccolti e inoltrati alla Caritas € 5.480
La colletta è stata promossa dalla Conferenza episcopale italiana, la quale, precedentemente ha già messo a disposizione un milione di euro proveniente dai fondi dell’otto per mille.
Anche il Papa ha devoluto 500mila euro a favore delle zone colpite dal terremoto, al termine della messa celebrata al Parco Nord di Bresso in occasione della chiusura del settimo incontro mondiale delle Famiglie.
Alla solidarietà economica la nostra comunità ha sempre aggiunto la solidarietà spirituale delle
Leggi tutto

Colletta in tutte le chiese italiane domenica 10 giugno, giorno del Corpus Domini

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> Colletta nazionaleSolidali con le popolazioni terremotate
Nella giornata dedicata al mistero dell'Eucaristia, domenica 10 giugno 2012, in tutte le chiese italiane si svolgerà una colletta di solidarietà a favore delle popolazioni dell'Emilia Romagna colpite dal terremoto. Tutti i fedeli sono quindi invitati ad un gesto di solidarietà e di generosità nei confronti di chi sta soffrendo a causa del sisma.
La colletta è indetta dalla Conferenza episcopale italiana, che nei giorni scorsi ha messo a disposizione un milione di euro proveniente dai fondi dell'otto per mille. Il ricavato dovrà essere consegnato tempestivamente alle rispettive Caritas diocesane, che provvederanno a inoltrarlo a Caritas Italiana, già operativa nelle zone colpite con un proprio Centro di coordinamento.
Leggi tutto

La solidarietà non è andata in ferie!

Siccità in Somalia (foto AP)La segnalazione dell’Onu e del Papa circa l’emergenza della popolazione della Somalia, da due anni vittima della siccità e ora della carestia, ci ha spinti, domenica scorsa 24 luglio, a chiedere un segno di solidarietà verso uomini e donne e soprattutto bambini che stanno molto peggio di noi.

Dopo le varie messe, abbiamo raccolto 1.500 €, che abbiamo già inoltrato alla nostra Caritas Tarvisina, perchè rapidamente arrivino a destinazione. Grazie per la sensibilità.

——————————–

Segnalazione:

Chi vuole contribuire ulteriormente può inviare le offerte alla Caritas Tarvisina (causale “carestia corno d’africa 2011”) tramite:

  • versamento in banca Cassa di Risparmio del Veneto Iban: IT16X062251200007403280737L intestato a Caritas Tarvisina, via Venier n° 50 – 31100 Treviso
Leggi tutto

Solidarietà per il terribile terremoto di Haiti

terremoto di HaitiDa subito sono salite al Signore insistenti preghiere per i morti e per i vivi, e anche per i soccorritori. Abbiamo fatto la raccolta indetta dai Vescovi italiani la domenica 24 gennaio, e ancora una volta i sandonatesi hanno dato segno concreto della loro generosità.
Sono stati raccolti 6010 euro.
Non bisogna rallentare il cammino su questo strada, nonostante le osservazioni che periodicamente emergono circa la facile propensione di molti a preferire l’offerta di denaro a quella della propria disponibilità di tempo e di presenza. (Link per continuare il sostegno ai terremotati)
Leggi tutto

Per una comunità cristiana credibile, partendo dalla scelta della sobrietà di vita

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> Riportiamo un sintesi della relazione e del dibattito che ne è seguito proposto alla comunità dal Consiglio Pastorale Parrocchiale  sul tema: Per una comunità cristiana credibile, partendo dalla scelta della sobrietà di vita, guidato da don Franco Marton il 10 giugno 2006.

Decidere di seguire Gesù impone una decisione sull’uso dei beni.


Gesù dice ciò che vive
Gesù è l’unico ad avere una coerenza totale tra parola e vita: ciò che ha detto prima lo ha vissuto. Quanto all’uso dei beni, il Vangelo riporta due parabole, quella di Lazzaro e l’uomo ricco (Lc 16, 19-31) e del ricco stolto (Lc 12, 31-21): sono uomini posseduti dai beni, più che possessori di beni. Leggi tutto