Domenica della Parola: lettura continua del Vangelo di Luca

Quarantanove lettori si alterneranno nella proclamazione dell’intero testo evangelico
In presenza e in diretta streaming nella cattedrale di Treviso, in occasione della domenica della Parola, il 23 gennaio 2022, dalle ore 15 si terrà una maratona di lettura del Vangelo di Luca.
Sarà possibile entrare in chiesa dalle 15.00 alle 18.30 circa per ascoltare i testi, la musica curata dal Coro della Cattedrale diretto dal M° Michele Pozzobon, la Soprano Anna Tarca,
l’organista Thomas Weissmüller. E’ possibile seguire l’intero evento sul canale YouTube della “Cattedrale Treviso” 

Leggi tutto

Costituzione italiana e Vangelo

Bandiera italianaE’ un curioso confronto, ma si scopre una interessante vicinanza e convergenza di valori, soprattutto nel quadro di riferimento fondamentale: la centralità della dignità della persona umana, titolare di diritti e di doveri, il ruolo insostituibile della famiglia e del lavoro, l’importanza dell’educazione offerta a tutti, rimuovendone gli ostacoli, la promozione della giustizia sociale e il ripudio della guerra nella ricerca della pace,…

Come per la testimonianza cristiana il rinnovamento avviene mediante il ritorno alla sorgente del Vangelo, così è auspicabile che avvenga anche per il rinnovamento della vita civile, oggi assolutamente necessario: ritornare alla pratica dei principi fondamentali della Costituzione.

 

Leggi tutto

Finestra biblica sul Vangelo di Marco – audio della 4^ serata

Audio della quarta serata di approfondimento sul Vangelo di Marco guidata da Roberta Ronchiato martedì 25 ottobre 2011.

La città di Gerusalemme: voci, volti, attese. (Mc 11,1–13,37)

per fare il download del file audio vai a questo link

Immagine di Gerusalemme nel I sec. d.C con il Tempio descritto nella serata biblica

Leggi tutto

La Buona notizia di Gesù secondo la comunità di Matteo

S. Matteo (Caravaggio)Alla fine di ottobre, abbiamo aperto una finestra sul Vangelo di Matteo con l’aiuto della nostra parrocchiana, la biblista Roberta Ronchiato. Le abbiamo chiesto di offrirci una sintesi delle belle lezioni che ci ha regalato. Certo, la comunicazione a viva voce ha una sua propria efficacia. Tuttavia riteniamo cosa gradita ritrovare i principali pensieri a disposizione per una più approfondita riflessione. E di ciò la ringraziamo di cuore, in attesa di riascoltarla a Pasqua sulla Passione del Signore secondo Matteo.  

Scarica il testo in formato PDF


Il vangelo di  Matteo raccoglie le parole e i gesti di Gesù in parte conosciuti per esperienza diretta dall’autore (Matteo il pubblicano e apostolo), in parte pervenuti da altre  testimonianze (raccolte da un giudeo-cristiano anonimo dopo il 70 d.C.). Il dato essenziale è che tutti i «documenti su Gesù» sono stati certificati dall’incontro della comunità con il Risorto e riformulati secondo l’impronta ricevuta da tale incontro. Questo può spiegare perché i vangeli siano quattro e non coincidano perfettamente tra loro: alla radice di ogni scritto vi è l’esperienza di Gesù; è l’incontro sempre nuovo, originale con il Signore vivo, che parla a ciascuno in modo personale, a dare ad ogni racconto un carattere diverso.

Leggi tutto

Il Natale sia ‘Vangelo’ per tutti sempre nuovo e attuale

Il Natale sia Vangelo per tuttiRiflessione di don Gino Perin e auguri alla parrocchia per il Natale 2010

La luce che accompagna l'annuncio della nascita di Gesù è fortemente simbolica. Indica la gioia per la novità e la necessità della venuta del Salvatore. "OGGI è nato!..." Arriva ogni anno, ogni giorno, in ogni popolo e comunità umana, nella mente e nel cuore di ogni persona. Non c'è uomo o donna che non ne abbia bisogno.

La 'Parola' di Dio è venuta ad impastarsi con la nostra storia, per rispondere alle nostre domande, esaudire i nostri desideri, dare senso alle nostre vite, insegnare l'amore vero, che solo fa crescere le persone, create a immagine di Dio.

Il Natale sia vangelo per i giovani. Faccia sbollire le illusioni delle false libertà, faccia capire che la vita è vocazione da scegliere come missione, attiri nell'avventura di trasformare il mondo mediante il dono di sé, renda possibile la rinuncia alla ricchezza per il servizio al Regno e l'amore universale.

Il Natale sia vangelo per i migranti. Gli stranieri che vengono nella nostra terra, vedendo come noi viviamo l'evento del Natale, con il rifiuto del consumismo e dello spreco, abbiano un'opportunità di essere raggiunti dai valori del Regno di Dio, che inizia già su questa terra come "regno di giustizia, di amore e di pace". Sperimentino il calore di un'accoglienza che supera i pregiudizi e la paura del diverso, favorendo una convivenza e una integrazione sociale e culturale degna di un essere umano che vive da cristiano.

Leggi tutto

La finestra biblica

Gli incontri proposti saranno cinque, si svolgeranno a Casa Saretta e sono aperti a tutti i componenti della comunità, nei giorni 21 e 22 ottobre, e poi 25, 26, 27 ottobre 2010, dalle ore 20,30 alle 22,15, con un piccolo intervallo. A chi partecipa sarà dato via via qualche facile strumento che favorisce il coinvolgimento diretto.

Sarà uno sviluppo della Cappella della Parola, allestita presso l’altare di S. Antonio dottore della chiesa: iniziativa scaturita dal Sinodo dei Vescovi del 2008 sulla Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa. Allora si pensò di offrire un richiamo stabile sull’importanza della meditazione della Bibbia, a chi frequenta abitualmente la nostra chiesa e anche a chi la visita di passaggio.

La cosa più semplice è stata quella di collocare nella cappella la sequenza dei messaggi dei vangeli della domenica, riportati con una frase riassuntiva in un cartellone esposto davanti all’altare maggiore. La fantasia del gruppetto promotore ha issato alcuni teli rossi nell’alto spazio della cappella, creando macchie di colore che attirano l’attenzione anche del visitatore turista. Si deve dire che nella sua semplicità la scenografia ha suscitato interesse, la gente si fermava a guardare, qualcuno entrava e leggeva qualcosa di preparato, qualche altro sostava un po’ in meditazione e preghiera.

Quest’anno l’aiuto vorrebbe essere più sostanzioso. Prendere contatto con il Vangelo di Matteo, Leggi tutto

Per una comunità cristiana credibile, partendo dalla scelta della sobrietà di vita

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> Riportiamo un sintesi della relazione e del dibattito che ne è seguito proposto alla comunità dal Consiglio Pastorale Parrocchiale  sul tema: Per una comunità cristiana credibile, partendo dalla scelta della sobrietà di vita, guidato da don Franco Marton il 10 giugno 2006.

Decidere di seguire Gesù impone una decisione sull’uso dei beni.


Gesù dice ciò che vive
Gesù è l’unico ad avere una coerenza totale tra parola e vita: ciò che ha detto prima lo ha vissuto. Quanto all’uso dei beni, il Vangelo riporta due parabole, quella di Lazzaro e l’uomo ricco (Lc 16, 19-31) e del ricco stolto (Lc 12, 31-21): sono uomini posseduti dai beni, più che possessori di beni. Leggi tutto

CPP: ordine del giorno per lunedì 12 gennaio 2009

Il Consiglio pastorale parrocchiale è convocato lunedì 12 gennaio 2009 alle ore 20.45 a Casa Saretta con il seguente ordine del giorno:

– Momento di preghiera;

1. Approfondimento e confronto in vista della proposta di un messaggio al popolo di Dio:
a seguito della riunione precedente, il Consiglio propone alla comunità cristiana alcuni punti per  aiutare la riflessione:
– in questa situazione di crisi occupazionale/economica, come aiutare le persone a guardare la realtà senza farsi condizionare da allarmismi ed entrare in una dimensione di sobrietà tenendo collegato il Vangelo alla vita che cambia?
– quali criteri per il giusto consumo?
– come ci si educa alla sobrietà?

2. Impressioni sull’esperienza della Lectio divina settimanale e sui due incontri sui testi …

Leggi tutto