Ricordando Dom Helder Camara

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Dom Helder CamaraDom Helder Camara è morto il 28 agosto 1999 a 90 anni: arcivescovo di Recife, è stato per tutta la vita voce dei poveri, espressione della tenerezza di Dio.
L'ultima volta che lo incontrai, sei anni fa, mi sembrò come rimpicciolito. Quei suoi immensi occhi, le grandi orecchie, la grande fronte lo facevano somigliare a una uistitì, una di quelle minuscole scimmiette brasiliane che tremano nelle mani dei loro venditori. Prima ci fu la messa che egli celebrava quasi cantando nella sua gioia di ministro del Signore; quando scese dall'altare per distribuire l'eucarestia, teneva la pisside accanto al cuore, come se fosse un bambino. Poi parlammo con lui nel piccolo patio del convento in cui viveva, ricordando lontani incontri romani; prima di andarcene ci chiese se volevamo fargli un regalo... Lo guardammo un po' sorpresi: "Mi cantereste Quel mazzolin dei fiori? - domandò. Mi piace tanto". Così in quell'angolo di città equatoriale le nostre voci incerte intonarono la più nota delle canzoni di montagna italiane; e un grande sorriso si distese sul volto dell'arcivescovo dei poveri.
Leggi tutto

Dom Helder Camara: Ricordo di un Vescovo che sognava una Chiesa “povera e serva”

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
dom Helder CamaraDom Helder Camara, arcivescovo di Olinda e Recife nel nordest brasiliano - regione tra le più povere del mondo - è una delle figure più significative della Chiesa del XX secolo.
Nacque a Fortaleza, capitale dello Stato del Ceará (Brasile), il 9 febbraio 1909. Partecipò attivamente al Concilio Vaticano II (1962-1965) e, per oltre trent’anni, girò il mondo in lungo e in largo, dando voce a chi non ha voce. La morte lo fermò, novantenne, il 27 agosto 1999.
Nel centenario della nascita, dom Hélder continua a interpellare la Chiesa. Infatti, egli appartiene alla schiera dei «profeti» che Dio ha suscitato nella stagione del Concilio: testimoni coraggiosi, umili nella loro libertà di parola, fedeli al Vangelo e obbedienti alla Chiesa, per lo più incompresi e guardati con sospetto, ma la cui memoria è una benedizione.…
Un aspetto decisivo della missione «profetica» di dom Hélder fu la sua passione per una Chiesa «povera e serva ».
Leggi tutto