Appuntamenti per le famiglie dei bambini 0-6 anni

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> APPUNTAMENTI DA RICORDARE                                 SETTEMBRE 2015

Mese specialissimo questo di settembre per i bambini "piccolissimi" da 0 a 6 anni.
Specialissimo perchè tutto riprende: il lavoro dei genitori, per qualcuno la novità del "nido", la scuola dell'infanzia: ....

Ci sono quattro momenti significativi che vogliamo segnalare con questa lettera:

• La festa della Natività di Maria, 1'8 settembre. Anche lei è stata desiderata, attesa, è nata nella famiglia di Gioacchino ed Anna, in un quartiere di Gerusalemme.
Appuntamenti di ricordare 2015
C'è un ricordo personale che mi viene sempre in
mente riguardo a questa festa. Avevo i nonni che
abitavano accanto al santuario della Madonna di
Pralongo. Lì si erano sposati i miei genitori ed era
festa grande ogni 8 settembre con processione e
sagra. Lì, fin da piccolo, andavo a giocare con i
miei cuginetti. A quel cortile ho sempre pensato
volentieri. Ho avuto poi la fortuna di prestare il mio
servizio diaconale a Monastier dal 1990 al 2000 e
a quel santuario ci ritornavo spesso. Ancora oggi,
andando a Treviso, non manca mai il mio saluto ed
una preghiera alla "Madonna nera ", statuina
piccolissima, ricavata da un tronco d'albero e
rivestita con abiti curatissimi.
Vivere in famiglia questa festa ci aiuta a fare
memoria che anche noi siamo stati desiderati, attesi,
felicemente accolti. Per i genitori e i nonni diventa
un'occasione per raccontare come sono stati accolti
i nuovi arrivati.

Domenica 20 settembre è la festa della Madonna del Colera o delle Grazie.
E' un appuntamento da riscoprire con riferimenti anche all'avvenimento che ricorda. Era l'anno 1855, una terribile malattia aveva colpito piccoli e grandi. Le medicine non bastavano, la gente continuava a morire. Ci si rivolse a Maria, madre di ogni grazia e arrivò la guarigione. Ogni anno ci si ritrova per dire "grazie". Per recuperare anche con i bambini più piccoli questa parola che in molti sembra scomparsa. Leggi tutto

La grande convocazione

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
La Grande ConvocazioneArcangeli
I battezzati di domenica 21 settembre sono presentati alla comunità il 28 settembre alla S. Messa delle 11.30 con la consegnata della storia: "La grande convocazione" in preparazione alla festa degli Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele del 29 settembre.


LA GRANDE CONVOCAZIONE

C'è una storia che si tramanda di famiglia in famiglia in questa nostra città: riguarda la notte della grande convocazione.
Fin dai primi giorni di settembre una strana agitazione regna tra gli angeli custodi delle camerette dei bambini e pian piano contagia anche gli angeli rimasti nelle camere degli adulti.
In certi casi si forma un via vai continuo, uno scambio di visite che mai c'era stato nel resto dell'anno.
Che cosa stanno tramando i nostri angeli? Sembrano rispondere ad un richiamo misterioso.
Da chi si sentono chiamati? Dove? ... Perchè? E' bene essere vigilanti quella notte.
Qualcuno potrebbe dire: "Il mio? Mah ... Non credo... "
No, è la notte dei Santi Arcangeli, nessuno può mancare all'appuntamento.
Leggi tutto

C’era una certa attesa …

Statua dell'arcangelo Michele di Giovanni PerissinottoAGGIORNAMENTO IRC SETTEMBRE 2010: CONSEGNA DELLA STATUA DELL’ARCANGELO MICHELE

Il materiale che viene presentato è stato elaborato nell’aggiornamento di settembre dagli insegnanti di Religione Cattolica (IRC) della scuola dell’infanzia e primaria in preparazione della festa dei Santi Arcangeli del 29 settembre.

E’ particolarmente rivolto alle famiglie dei bambini “piccolissimi” della città.

 

C’era una certa attesa lunedì 6 settembre alla scuola elementare “Ancillotto” di San Donà nell’incontro zonale degli insegnanti di Religione cattolica della scuola primaria e dell’infanzia.

Nell’avviso di convocazione c’era scritto che sarebbe venuto a trovarci un personaggio autorevole nella vita cittadina. Il sindaco? Il parroco del Duomo? Un dirigente scolastico?

Intanto l’incontro si era avviato con la proposta di Emanuela Forner di Musile di Piave. Bello il suo itinerario su come accompagnare gli alunni in visita alla chiesa parrocchiale. Bello, soprattutto, perché frutto di una esperienza che da anni si ripete ma, ancora di più, perché nell’ultima slide compariva la scritta che il tutto era stato realizzato in collaborazione con il parroco, don Saverio Fassina, da sempre coinvolto nella formazione degli insegnanti IRC.

Leggi tutto