La vetrata del Duomo: Gesù nell’Orto degli Ulivi

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Gesù nell'Orto degli Ulivi
Nella prima vetrata della cappella del Santissimo in Duomo è raffigurato Gesù nell'Orto degli Ulivi a Gerusalemme, secondo la descrizione nel Vangelo di Luca:
"Poi si allontanò da loro quasi un tiro di sasso e inginocchiatosi, pregava: Padre, se tu vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà. Gli apparve allora un angelo dal cielo a confortarlo.

In preda all'angoscia, pregava più intensamente; e il suo sudore diventò come gocce di sangue che cadevano a terra. Poi, rialzatosi dalla preghiera, andò dai discepoli e li trovò che dormivano per la tristezza" (Lc. 22, 41-45).
Si sta avvicinando l'ora in cui il Figlio dell'uomo verrà consegnato ai peccatori. Di lì a poche ore, a Gesù che si trova con i suoi nel Getsemani a pregare, spetterà il supplizio degli schiavi, la croce.
 
La sofferenza di Cristo nel Getsemani è aspra e amara, come mai descritta prima nel Vangelo. Lui, che è stato di conforto e sostegno a molti, ora ha bisogno dell'aiuto dei suoi: "La mia anima è triste sino alla morte. Restate qui e vegliate con me". Questo dolore morale porta al limite di sopportazione fisica il suo corpo perfetto.
Leggi tutto