Cent’anni di Carità a Casa Saretta


Cento anni di Carità a San Donà di Piave

In questi giorni si festeggia un altro centenario per la Parrocchia Santa Maria delle Grazie e per l’intera San Donà di Piave. Agli inizi del 1921, infatti, le Suore di Maria Bambina davano l’avvio all’attività di accoglienza dei bambini nell’Orfanotrofio di via Pralungo, che dal 2000 prende il nome di Casa Saretta.

La presenza a San Donà di Piave delle Suore di Carità – meglio conosciute come Suore di Maria

Leggi tutto

Suore di Carità di Casa Saretta per la Birmania

In Duomo è esposta una mostra riguardante le attività delle missioni delle Suore di Carità di “Casa Saretta” per la Birmania, attività sostenute anche con il progetto di sostegno a distanza della Caritas parrocchiale del Duomo. Tutte le seconde domeniche del mese, la Caritas raccoglie i contributi mensili per i progetti di sostegno a distanza. Questo progetto riguarda le case delle Suore in Birmania, che accolgono ragazzi orfani o abbandonati.

Leggi tutto

Proposta per l’avvento: progetto Birmania

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Progetto BirmaniaDomenica 8 dicembre in Duomo, come tutte le seconde domeniche del mese, la Caritas raccoglie i contributi mensili per i progetti di sostegno a distanza.
In questa occasione Caritas parrocchiale e parrocchia del Duomo presentano un nuovo progetto di sostegno a distanza con le missioni delle Suore della Carità ("di Maria bambina") di Casa Saretta.

Il progetto riguarda le case delle Suore in Birmania, che accolgono ragazzi orfani o abbandonati:

BIRMANIA - COMUNITA’ DI PAYAPHYU
SOSTEGNO SCOLASTICO AD ADOLESCENTI ORFANI O ABBANDONATI


Nella drammatica situazione di povertà in cui si trova la Birmania, le suore si sono fatte carico di un notevole numero di bambini orfani o non curati dai genitori, accolti nelle loro strutture a cui è necessario garantire la continuità del percorso scolastico laddove per la povertà della famiglia, la malattia, la morte di un genitore o altro, questa continuità è a rischio di venire interrotta.

In Birmania la scuola privata non è permessa e quella pubblica dovrebbe farsi totale carico di garantire a tutti l’educazione dovuta, di fatto il sostegno economico alla scuola è ridotto al minimo e quasi tutti i costi relativi sono lasciati a carico delle famiglia, con la conseguenza che per le famiglie più povere, questo vuole dire la impossibilità di mandare i figli a scuola.

Totale spesa scolastica mensile per ragazzo o ragazza 20,00 Euro
Totale spesa annuale 240,00 Euro per ragazzo/a

Leggi tutto

Suore di carità in cammino con la chiesa

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Un momento di Ago e filo a Casa SarettaNoi, suore di carità, cosiddette “suore di Maria Bambina” apparteniamo ad un Istituto fondato a Lovere, una cittadina del bergamasco situata sul lago d’Iseo, il 21 novembre del 1832, da Bartolomea Capitanio e Caterina Gerosa, incoraggiate e sostenute dal sacerdote loverese, don Angelo Bosio.
Portatrice del carisma è la giovane Bartolomea, morta dopo soli pochi mesi dalla fondazione, a 26 anni di età. Dopo la sua morte l’opera, appena iniziata, continuò con Caterina Gerosa, la quale, nella vita religiosa, prese il nome di suor Vincenza. Le due sante, Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa, furono canonizzate insieme nel 1950 da papa Pio XII.
Il carisma che lo Spirito Santo ha suscitato nel cuore della giovane Bartolomea è la carità di Gesù Redentore che dona la sua vita per dare vita ad ogni uomo. Tale dono Bartolomea lo ha ricevuto contemplando a lungo il Crocifisso, suprema rivelazione dell’amore di Dio per ogni uomo. Dio Carità che si è rivelato nel suo unico Figlio, Gesù Cristo, continua a manifestarsi, nel tempo, attraverso la vita dei cristiani.

Leggi tutto