Lettera agli Amici Natale 2019 di fr. Paolo Rizzetto, comboniano

Mapuordit, Dicembre 2019
Carissimi, un saluto ed un sorriso da Mapuordit, Sud Sudan.
L’anno se ne va ed è già Natale! Quest’anno 2019 sembra essere passato in fretta, forse perché ci sono stati molti avvenimenti. E’ stato un anno di trepida attesa per la gente del Sud Sudan.
Arrivando a questo Avvento e facendo memoria del cammino fatto e dei volti incontrati, vorrei condividere un immagine che porto più nel cuore che in uno scatto digitale e che non posso allegarvi in questa lettera.
A volte partecipando all’Eucarestia, arrivando al momento dell’offertorio mi sono scoperto a guardare mentre alcuni fedeli, grandi e piccoli, si avvicinavano al cesto delle offerte, che per noi qui è tenuto in mano da una persona …

Leggi tutto

Lettera agli amici dal Sud Sudan da fr. Paolo Rizzetto

In occasione delle festività natalizie, fr. Paolo Rizzetto, comboniano, ci scrive dall’Ospedale di Mapuordit in cui opera.

Carissimi, un saluto ed un sorriso da Mapuordit, Sud Sudan.
Il Natale del Signore è ormai alle porte e vorrei non perdere l’occasione di portarvi con questo messaggio i miei personali Auguri per un Gioioso Natale ed un Felice Anno Nuovo, anche se , come sempre in ritardo, ed anche se, come sempre, con un po’ di vergogna per non aver davvero comunicato molto nel corso dell’anno.

Continua a leggere

Leggi tutto

Notizie da fr. Paolo Rizzetto, missionario comboniano in Sud Sudan

Fr. Paolo Rizzetto e il ritratto del fondatore San Daniele Comboni

Nairobi, Kenia


Mail 7/4/2017


Carissimi Amici ....


Vi ringrazio della vostra presenza e per la vostra richiesta di comunicazione.
Al momento in cui vi scrivo, non mi trovo in Sud Sudan ma a Nairobi (Kenia) per gli Esercizi Spirituali e per altri incontri che mi vedranno impegnato fino a fine Aprile tra qui e Juba.

Il che è una buona cosa perché vuol dire che sto bene... e che possiamo ancora continuare le nostre attività.
Il Sud Sudan è in una situazione critica e ci sono venti di guerra civile in molte parti del paese, ma non nell'area dove mi trovo, Mapuordit.
Avevo infatti programmato questo ritiro ed ora il team amministrativo sta ora mandando avanti l'ospedale e stanno facendo un ottimo lavoro.
Noi siamo in un area lontana dalla capitale e tradizionalmente abitata da un solo gruppo etnico, quindi gli scontri che sono avvenuti altrove non ci hanno finora riguardato.
L'ospedale entrerà presto a regime con il cambio di stagione che porterà con le piogge più casi di malaria soprattutto tra i bambini ma spero di rientrare in sede per quel tempo.
Leggi tutto

Fratel Paolo Rizzetto ci scrive da Mapuordit-Sud Sudan

Foto di gruppo con lo StaffCari amici ed amiche del Gruppo Missionario P. Sergio Sorgon, un caro saluto ed un abbraccio da Mapuordit, Sud Sudan.
Devo dire che, come voi ho saputo delle violenze a Juba dal telegiornale. Noi siamo a circa 200 km e la nostra area è sempre rimasta tranquilla.
Quello che è successo (purtroppo proprio la vigilia del quinto anniversario dell'Indipendenza) ha coinvolto da prima un gruppo si soldati ad un check point, poi le guardie del corpo delle due figure principali della scena politica : il presidente Salva Kiir ed il Vice Presidente Riek Machar.
La tensione è salita generando una spirale di violenza (e forse pulizia etnica) in varie parti della città senza rispetto neppure per il Campo Rifugiati dell'ONU. Chi ha avuto la peggio è stata la fazione del Vice-presidente che per il momento ha lasciato la Capitale rifugiandosi in una non specificata locazione per sentirsi più sicuro.

Leggi tutto

Fratel Paolo Rizzetto incontra i bambini del catechismo

Fratel Paolo Rizzetto incontra i ragazzi del catechismoFratel Paolo Rizzetto incontra i ragazzi del catechismoAlcuni giorni prima della sua professione perpetua, il 4 dicembre scorso, fratel Paolo Rizzetto, medico comboniano in Sud Sudan, ha incontrato e reso testimonianza ai bambini del catechismo di quinta elementare.

È stato un pomeriggio molto significativo: i piccoli uditori sono rimasti sorpresi nell’apprendere come, anche lui oggi missionario in Africa, fosse stato bambino in San Donà ed avesse frequentato il catechismo a Casa Saretta.

Le domande che hanno posto sono state numerose: dal quanti anni avesse al momento della chiamata, al racconto della sua esperienza come missionario e medico.

Raccontando della sua missione, ha evidenziato come l’attenzione nell’operare sia stata posta non sul passato, su ciò che aveva diviso le persone, ma sulla prospettiva di costruire qualcosa insieme …

Leggi tutto

Festa della Comunità e dei Comboniani per fr. Paolo Rizzetto

Fr. Paolo Rizzetto e il ritratto del fondatore San Daniele ComboniSabato 19 dicembre 2015 i Comboniani e la nostra Comunità parrocchiale sono in festa per la Professione Perpetua, in Duomo alle ore 18.30, di fratel Paolo Rizzetto, medico comboniano nato a San Donà nel 1978.
Il Fratello comboniano è un laico consacrato con uno specifico servizio, secondo il carisma suscitato dal fondatore, il vescovo san Daniele Comboni.
Tracciamo di seguito alcune note biografiche su fr. Paolo che da tre anni opera in Sud Sudan, lo Stato più giovane del Mondo.Vocazione e formazione: l’UgandaVissuta l’esperienza giovanile all’interno dell’Azione Cattolica in Oratorio, fr. Paolo ha conosciuto i comboniani negli anni di studio di Medicina a Padova.
Nell’occasione di una veglia nell’ottobre missionario, vennero nel collegio
Leggi tutto

Ciò che è bene e ciò che il Signore vuole da te

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Fr. Paolo Rizzetto davanti al quadro del fondatore San Daniele ComboniNell'occasione della Festa di San Daniele Comboni, si riporta il testo integrale (una sintesi è stata pubblicata nel numero di settembre 2015 del Foglietto Parrocchiale) delle riflessioni di fratel Paolo Rizzetto, comboniano sandonatese, in vista dei suoi prossimi voti perpetui.

"Ti è stato insegnato ciò che è bene
E ciò che il Signore vuole da te:
Praticare la giustizia;
amare con tenerezza: camminare umilmente con il to Dio"
(Michea, 6,8)

Mi chiamo Paolo. Sono un Fratello Missionario Comboniano. Certo, o so che qualcuno mi conoscerà già e sarà anche stanco o stanca di queste introduzioni... Ma non sono mai capace di trovare la giusta misura.
Dunque la bella notizia è che presto ci rivedremo di persona perché sto tornando a San Donà dopo la mia terza esperienza missionaria in Africa.
Leggi tutto

Auguri da Whau (Sud Sudan)

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Fr. Paolo RizzettoLettera Agli Amici da Frat. Paolo Rizzetto MCCJ (Wau, Sud Sudan)


Avvento/Natale 2014

Carissimi fratelli e carissime sorelle, un saluto ed un sorriso da Wau, Sud Sudan.

Il tempo d'Avvento è sempre speciale. Mi ricorda che ci viene data un'altra possibilità. Mi ricorda che Dio si fida ancora di noi, così tanto da chiederci di fargli spazio. Mi ricorda un rischio che temo di correre ogni anno: lasciare che le attività, gli incontri, le preoccupazioni che si sono incontrati possano far passere un altro anno, senza fermarsi un momento a fare il punto arivedere la Presenza che da senso al tutto.

Questa Presenza si fece Bambino 2014 anni fa per dirci che... stavamo andando alla deriva, che stavamo dimenticando le cose veramente importanti... che l'impero del tempo - e quelli di ogni tempo-, la religione dell'oppressione e l'economia di disuguaglianza ci stavano facendo brancolare nelle tenebre, in un ombra di morte.

Leggi tutto

Lettera agli amici da Frat. Paolo Rizzetto MCCJ

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Wau (Sud Sudan), luglio 2014

Seminario sulla Pace 18 Luglio 2014Carissimi,
Un saluto ed un sorriso da Wau, Sud Sudan.
è diventato abituale, per me, cominciare questa lettera con una riga di scuse per il tempo che lascio passare tra una comunicazione e l'altra... dovuto certamente più alla mia disorganizzazione che alla mancanza di tempo. Infatti, più volte ho sentito dire che noi Europei abbiamo l'orologio ma qui, la nostra gente, ha il tempo. Credo che devo imparare ancora molto su questo.
Vi spero bene. Spero che alcuni di voi si stiano godendo un meritato periodo di vacanza. Ma, con un certo disagio nel dirlo, credo anche che questa lettera troverà molti a fare ancora i conti con la crisi economica e che forse le vacanze per molti... non ci saranno.
Quest'anno non è comiciato bene per il Sud Sudan. Anzi, come forse già sapevate la crisi politica che era iniziata a dicembre si è espansa e prolungata per la prima parte dell'anno.
Leggi tutto

Fr. Paolo Rizzetto dal Sud Sudan

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Fr. Paolo Rizzetto, medico combonianoWau, Sud Sudan, Pasqua 2014
Gesù venne, quando le porte erano ancora chiuse. Rimase in mezzo a loro e disse:"Pace a Voi" (Gv 20,26).

Carissimi, un saluto ed un sorriso da Wau.
C'è un proverbio africano che sicuramente avrete sentito che dice: "quando due elefanti combattono è sempre l'erba a rimanere schiacciata". Non senza un certo rammarico, vi dico che questo è quello che è successo in alcune zone del Sud Sudan negli ultimi mesi. Come ho letto in uno scritto del nostro responsabile provinciale, la Quaresima per il Sud Sudan è iniziata con l'Avvento, a metà Dicembre, 2013.
Penso si sia saputo di quanto è successo, di come il Presidente ed il (licenziato) Vice Presidente si siano trovati su due fronti opposti, prima politicamente e poi anche militarmente. Questo conflitto di "elefanti" è stato esasperato a tal punto, facendo leva sull'affiliazione etnica di uno o dell'altro, fino a portare ad ebollizione tutti gli ingredienti per una guerra civile, limitata al momento all'area nord-orientale del Paese più nuovo del Pianeta.
Leggi tutto

La lettera di Fratel Paolo Rizzetto, comboniano, dalla missione in Sud Sudan

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Fr. Paolo Rizzetto dalla missione in Sud SudanLettera Agli Amici

Da Frat. Paolo Rizzetto MCCJ, Wau, Sud Sudan

Avvento/Natale 2013

Carissimi fratelli e carissime sorelle,

Un saluto ed un sorriso da Wau, Sud Sudan.

Alla fine di ogni anno mi sembra sia bene fermarsi e ringraziare, enumerare e nominare le grazie ricevute e rileggere i segni del dono grande che è la nostra vita agli occhi di Dio.

Vorrei condividere con voi alcune di queste grazie ed alcuni di questi segni. È stato sicuramente un anno ricco.

Per il CHTI (Catholic Health Training Institute => Istituto Cattolico di Formazione Sanitaria), lo è stato senz'altro. Al momento in cui scrivo la scuola accoglie 19 studenti del primo anno (Infermieri) 17 studenti del secondo anno (Ostetrici). 24 studenti Infermieri del secondo anno sono sparsi in differenti ospedali, secondo la loro provenienza d'origine per un periodo intensivo di pratica.

Finora (so di dirlo con una punta di orogoglio) sembra che l'impressione che stanno dando sia molto buona. La speranza è che siano in grado di essere l'espressione dell'Umanità di Dio per i loro fratelli e le loro sorelle nel dolore e nella malattia. Come gia vi ho raccontato precedentemente a Luglio abbiamo avuto la Cerimonia di Consegna dei Diplomi del primo gruppo di Studenti Infermieri (Classe 2010, nella foto qui sotto).

Leggi tutto

Lettera agli Amici da Fratel Paolo Rizzetto MCCJ, a Wau, Sud Sudan (7 Agosto 2013)

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Fr. Paolo RizzettoCarissimi fratelli e carissime sorelle,
Un saluto ed un sorriso da Wau, Sud Sudan.
Davvero lascio passare sempre troppo tempo tra una notizia e l'altra ed alla fine le cose da dire sono così tante che difficilmente si trova il modo di farle stare tutte in un solo messaggio. Spero che questa breve lettera vi trovi bene ed in salute e spero che abbiate avuto l'occasione di riposare un po' durante questo tempo d'estate.
Ricordare gli eventi più significativi di quest'anno (è proprio un anno che sono qui a Wau), vuol dire ritrovare il proprio cuore e ringraziare perché il presente è frutto del passato e piattaforma di lancio per il futuro.

Suor Cathy

Vorrei cominciare non con un evento... ma con una persona, che e' stata una fonte di speciale ispirazione per me e per altri nell'ultimo periodo... Vorrei parlarvi di Sr. Cathy.
Leggi tutto