L’editoriale di don Paolo: “Un grazie sincero”

 

Desidero aprire questo numero del nostro Giornalino esprimendo la mia gratitudine a tutti i componenti del Consiglio Pastorale Parrocchiale che hanno concluso il loro mandato quinquennale e, in particolare, a coloro che hanno manifestato, per vari motivi, l’indisponibilità a continuare per un altro mandato.
Insieme, abbiamo affrontato un periodo piuttosto impegnativo, ma certamente stimolante, a causa dei forti cambiamenti in atto, sia a livello sociale che ecclesiale. In particolare abbiamo dovuto affrontare l’epidemia di Covid che ha bloccato tutte le nostre attività pastorali e non ci ha permesso di celebrare nemmeno l’Eucaristia domenicale. L’emergenza sanitaria ha messo in luce, da una parte, le risorse spirituali che la comunità cristiana aveva in sé (penso a come alcune famiglie hanno saputo …

Leggi tutto

Un nuovo libretto sulla Cappella dell’Eucaristia a San Donà

E’ disponibile in chiesa un nuovo opuscolo, a cura di don Paolo Carnio, sui mosaici della cappella dell’Eucaristia del Duomo eseguiti da padre Marko Ivan Rupnik e artisti collaboratori.

E’ un aiuto per cogliere ciò che l’arte e la bellezza donano alle nostre liturgie e alla nostra preghiera personale; può diventare anche un piccolo dono per chi prova affetto per la sua comunità parrocchiale o la vuole fa conoscere. 

Nel libretto, accanto alle belle foto a colori dei mosaici, ci sono dei testi preparati da don Paolo: 
* La chiesa e la liturgia che in essa si celebra
* Prendiamo in considerazione l’opera
* Preghiera

Leggi tutto

“Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato”

“Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato” sono le parole dell’antifona d’ingresso nella S. Messa della notte di Natale. Sono ovviamente riferite a Gesù Bambino di cui ricordiamo solennemente la nascita ed è Dio Padre che le pronuncia. Si tratta di parole che certamente Dio Padre pronuncia per la nascita di ogni bambino che viene sulla terra. Infatti, sono e siamo tutti suoi figli, desiderati e voluti da lui. Come sappiamo, Dio chiede ad un uomo e a una donna d’essere strumenti della sua volontà perché un essere umano possa prendere corpo e venire alla luce, ma c’è sempre lui all’origine di ogni vita umana, c’è la sua volontà. Dio ama la vita e vuole che risplenda per …

Leggi tutto

Don Matteo Andretto saluta la comunità parrocchiale sandonatese

XXIII Domenica del Tempo Ordinario – Anno C, 4 settembre 2016

L’omelia di don Matteo Andretto alla Santa Messa  in Duomo delle ore 11:30 in occasione del suo saluto alla comunità sandonatese.

Per ascoltare il saluto a don Matteo da parte di mons. Paolo Carnio, clicca qui.

  Per ascoltare il saluto di don Matteo alla comunità sandonatese, clicca qui.

Leggi tutto

L’omelia del vescovo per la visita pastorale in Duomo

Il Vescovo ha concluso domenica 6 marzo 2016 la Visita pastorale a San Donà con la S. Messa in Duomo alle ore 11.30.

Con la comunità della parrocchia erano presenti anche gli operatori della pastorale della Carità della Collaborazione cittadina.

– Ascolta l’omelia del vescovo Gianfranco Agostino Gardin, clicca qui

– Ascolta il ringraziamento del parroco mons. Paolo Carnio e il saluto del vescovo, clicca qui

A conclusione, il Vescovo si è intrattenuto nel piazzale della chiesa per incontrare la comunità parrocchiale.

Leggi tutto

Professione religiosa di Marilisa Orlando e Claudia Antonello

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> Professione religiosa di Claudia e MarilisaPubblichiamo i file audio del rito della Professione religiosa di Claudia Antonello e Marilisa Orlando e della veglia di preghiera.


Rito della professione religiosa, presentazione delle candidate, clicca qui

Omelia di mons. Adriano Cevolotto, clicca qui.

Formula della professione di Claudia, ascolta

Formula della professione di Marilisa, ascolta
Leggi tutto

Il messaggio del nostro parroco per la Pasqua

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Duomo di San Donà - Resurrezione “LA MORTE DI GESÙ È LA SOLENNITÀ DEL MONDO!”

Così si esprime sant’Ambrogio in un libro sulla morte del fratello Satiro. Gesù, infatti, si è donato sulla croce per tutto il mondo e non appena per un gruppo di privilegiati. E la sua morte è una solennità perché, attraverso di essa, ha sconfitto il male e la morte per gli uomini e le donne di ogni tempo e di ogni area geografica, inaugurando una vita radicalmente nuova.

Questa vita nuova si chiama “vita spirituale” che, badiamo bene, non va intesa come il contrario della vita umana concreta; anzi, si tratta proprio della vita umana normale, quotidiana, vissuta però “nello Spirito di Cristo risorto”, cioè illuminata e plasmata, penetrata e condotta dallo Spirito Santo, realizzata secondo i criteri di Dio.

Quando dunque parliamo di “vita spirituale” non intendiamo appena la vita di preghiera o le pratiche devozionali, ma la vita di ogni giorno. Questa Vita nuova ha iniziato a pulsare in noi il giorno del nostro battesimo, ma ha dimostrato la sua efficacia quando abbiamo cominciato a sceglierla, imitando Gesù. E questo può essere accaduto anche molto presto, quando eravamo ancora bambini. E scegliere la vita spirituale significa scegliere la via dell’amore, del dono di sé, come ha fatto Gesù.

Leggi tutto