Duecento anni fa nasceva San Giovanni Bosco

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Vetrata del Duomo dedicata a San Giovanni BoscoTutta la Famiglia salesiana (il movimento di religiosi e laici che vive il carisma di Don Bosco), e non solo, ringraziano il Signore perché proprio duecento anni fa nasceva don Bosco.
Lui, fervoroso devoto di Maria, amava dire che la data della sua nascita era il 15 agosto, Festa dell'Assunta, anche se sul registro dei battesimi figura al 16 agosto 1815.
"Tra la potente intercessione dell'Assunta e la generosa donazione al servizio dei giovani di Don Bosco ci sono legami sostanziali che fanno di Maria la "madre e maestra" che l'ha guidato in tutte le sue scelte. Lui stesso nell'ultimo anno di vita attribuiva il merito esclusivo di tutte le sue realizzazioni a Maria: «É Lei che ha fatto tutto»." (don Ferdinando Colombo, sdb)

Tutta la Famiglia salesiana è in festa, particolarmente a Torino, dove Don Bosco ha fondato il suo primo Oratorio e il Santuario di Maria Ausiliatrice.
Anche molti giovani e salesiani del nostro Oratorio di San Donà si sono riuniti in questi giorni a Valdocco assieme agli altri del Movimento Giovanile Salesiano d'Italia per festeggiare i duecento anni di San Giovanni Bosco.

Riportiamo di seguito il testo della recente lettera di papa Francesco alla Famiglia salesiana.
Leggi tutto

Festa dei Salesiani Cooperatori del Triveneto a San Donà

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Festa dei Cooperatori salesiani 2014All'Oratorio Don Bosco domenica 6 aprile 2014 si è tenuta la Festa dei Salesiani Cooperatori della "Provincia Veneta", che raggruppa i diversi centri (gruppi) del Triveneto.

Radunatisi da diversi luoghi di Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia e Veneto, sono convenuti a San Donà di Piave circa 140 Salesiani Cooperatori per la loro giornata annuale di riflessione, confronto e... ovviamente festa! Mentre gli adulti erano radunati per i momenti di scambio, alcune mamme intrattenevano i bambini presenti con giochi ed attività in allegria.

Don Enrico Peretti, delegato provinciale salesiano, già direttore del nostro Oratorio (1998-2004) ed ora direttore dell'Istituto Salesiano San Marco di Mestre, ha condotto la riflessione del mattino. Ha introdotto l'intervento ricordando che don Bosco è il Santo della Pasqua: è infatti l'unico canonizzato il giorno di Pasqua (il 1° aprile ricorrevano gli 80 anni dell'avvenimento) e ha ufficialmente posto la sede dell'Oratorio nella Cappella Pinardi a Torino il giorno di Pasqua del 1846.

Leggi tutto

Mostra su Attilio Giordani all’Oratorio

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "https://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> Mostra Attilio GiordaniIn occasione dei festeggiamenti di Don Bosco 2014, il gruppo dei Salesiani Cooperatori di San Donà ha allestito in Oratorio una mostra sulla figura di Attilio Giordani (1913-1972), "sposato e padre di famiglia, salesiano cooperatore".
Si tratta di un "figlio" della diocesi ambrosiana di cui, in occasione dei cento anni dalla nascita nell'ottobre scorso, il Papa ha riconosciuto le virtù eroiche.
Attilio Giordani è stato perciò dichiarato Venerabile, ulteriore passo verso la santità.
"La carità di Giordani – ha detto il Cardinale Carlo Maria Martini in occasione del processo diocesano di canonizzazione - si è esercitata in primo luogo nell'ambito oratoriano”.
Attilio costruisce la sua personalità di uomo e di cristiano nell'allegria: "Al mattino, quando ti alzi, incomincia sempre con buon umore - dice al fratello Camillo - fischiettati una canzone allegra".

Perché una mostra su Giordani?

Scarica la locandina

Leggi tutto