Profughi nel Basso Piave (Parte 1)

ex Villa RonchiÈ trascorso ormai quasi un secolo, da quando il territorio del Basso Piave fu direttamente coinvolto per un lungo anno nelle vicende della prima guerra mondiale. A qualche giorno dall’arrivo dell’esercito austro-ungarico al fiume Piave, nuovo fronte dopo la disfatta di Caporetto, iniziò il triste esodo delle popolazioni inermi. In particolare, per il clero, le religiose e la popolazione che rimase dalla parte di San Donà iniziarono duri mesi di convivenza con i militari dell’Impero austro-ungarico e di migrazione da una zona all’altra del territorio sino, per molti, alla meta finale di Portogruaro.… leggi tutto “Profughi nel Basso Piave (Parte 1)”

Read more

Il campanile e gli angeli del Duomo di San Donà

Il campanile del Duomo s’innalza al centro di San Donà di Piave dal 1922 per richiamare, con le sue campane, i fedeli alle sacre funzioni e ricordare lo scandire del tempo o, meglio, per invitare il credente alla preghiera.

L’imponente statua dell’Angelo, poi, con il suo indice alzato ricorda di pensare alla cose del Cielo.

Sia il campanile che l’Angelo non sono gli originali, perché entrambi sostituiscono quelli distrutti in tempi e soprattutto modalità diversi.

La storia del nostro campanile e dell’angelo caduto, a cura di Marco Franzoi

 

Il vecchio campanile del Duomo

La costruzione del campanile del Duomo di San Donà di Piave fu avviata nel 1854 dall’arciprete mons.… leggi tutto “Il campanile e gli angeli del Duomo di San Donà”

Read more