Festa di San Giovanni Bosco e… di Bepi

Foto Dino Tommasella

 Ascolta l’omelia di mons. Enrico dal Covolo

San Giovanni Bosco, la cui festa liturgica è il 31 gennaio che quest’anno cade di venerdì, si è festeggiato solennemente in Duomo con la partecipata Messa delle 9.30: il 26 gennaio è anche la prima domenica della Parola, voluta da Papa Francesco.

Ha presieduto l’Eucarestia mons. Enrico dal Covolo, Vescovo salesiano titolare di Eraclea (Cittanova) ed originario di Feltre.

Tra i sacerdoti concelebranti, oltre all’Arciprete mons. Paolo Carnio, vi erano anche …

Leggi tutto

60 anni di Giuseppe “Bepi” Arvotti a San Donà

DOMENICA 26 GENNAIO

Insieme a don Bosco si festeggiano
i 60 anni di Giuseppe “Bepi” Arvotti a San Donà:
9.30 S. Messa in Duomo
11.30 Sorpresa in Teatro “don Bosco”

La sua presenza, il suo carisma ed il suo entusiasmo tra noi da 60 anni. Grazie!

Leggi tutto

Professioni perpetue di salesiani in Duomo

A SUO TEMPO TUTTO COMPRENDERAI

SABATO 31 AGOSTO 2019 ore 15.00
Nel Duomo di Santa Maria delle Grazie
professione perpetua di alcuni religiosi e religiose salesiani:

Silvia Celotto fma, Claudia Simonetto fma, Gloria Tibaldi fma, Giovanni Marchetti sdb, Marco Mazzorana sdb, Doriano Peruzzi sdb, Giovanni Filippo Pojer sdb, Filippo Spinazzè sdb

(vedi sul sito Donboscoland)

Leggi tutto

Un articolo di Famiglia Cristiana sull’attività di don Alberto Maschio

Segnaliamo un bel articolo di Famiglia Cristiana: racconta come don Alberto Maschio, salesiano sandonatese e direttore del nostro Oratorio don Bosco dal 2007 al 2013, ha fatto rifiorire l’oratorio a Schio (Vicenza), che ora è diventato una risorsa per tutta la comunità.

Ha cominciato dalla presenza costante accanto ai giovani e da regole chiare: «La prima è salutare e rispettare l’ambiente», ragazzi e genitori l’hanno seguito. È segretario, centralinista, custode, direttore di una comunità di nove religiosi, economo, …

Leggi tutto

Festa di Don Bosco 2018

La tradizionale festa in ricordo di San Giovanni Bosco ha un carattere particolare in questo 2018, a 130 dalla morte del Santo, avvenuta il 31 gennaio 1888: ed è appunto una Festa perché per la fede è una “salita al Cielo”, cioè un ritorno al Padre.
Come ricordato dal direttore dell’Oratorio, don Massimo Zagato, all’inizio dell’Eucarestia in Duomo, proprio il 24 settembre di quest’anno si ricordano i 90 anni dall’arrivo dei primi tre Salesiani a San Donà, accolti con gran …

Leggi tutto

I novant’anni della posa della prima pietra dell’Oratorio

Il 15 maggio del 1927 si teneva la cerimonia della posa della prima pietra dell’Oratorio Don Bosco di San Donà di Piave. Ripercorriamo i tratti essenziali delle vicende che portarono alla chiamata dei Salesiani a San Donà e quindi alla costruzione dell’edificio che per tutti i Sandonatesi è l’”Oratorio”.

La storia dell’Opera salesiana di San Donà di Piave, l’Oratorio Don Bosco appunto, non può non iniziare richiamando il nome di mons. Luigi Saretta, l’arciprete che guidò il popolo sandonatese per 46 anni (1915-1961), attraverso due guerre mondiali.

Leggi tutto

Santità per tutti?

In occasione del mese di don Bosco,  il nostro Oratorio ha proposto una conferenza sulla santità laicale dal titolo “Santità per tutti: si può?”

Il 27 gennaio 2017 è intervenuto don Pierluigi Cameroni, postulatore delle Cause dei Santi della Famiglia Salesiana.

 

Ascolta la prima parte della relazione (27 minuti) , clicca qui

 

Ascolta la seconda parte della relazione (28 minuti), clicca qui

 

 

Leggi tutto

Famiglia diventa ciò che sei: 3 incontri sull’amore nella famiglia


Tutti gli incontri si svolgeranno alle 20.45, presso il Teatro Don Bosco, via XIII Martiri, 86 - San Donà di Piave.

Proseguendo l'iniziativa "Famiglia diventa ciò che sei!", l'Oratorio Don Bosco, propone tre incontri per riflettere sull'amore nella famiglia.
 

Nella società postmoderna, mutamenti sociali e cultura del provvisorio sembrano relegare la famiglia in una posizione sempre più marginale. In tempi in cui è più facile divorziare che cambiare fornitore di energia, dove i giovani preferiscono la convivenza all’impegno del matrimonio, dove non è più cosa ovvia che papà e mamma vivano sotto lo stesso tetto, l’Esortazione Apostolica Amoris Laetitia di Papa Francesco si pone come strumento per le famiglie che già esistono e per quelle che si stanno formando, ribadendo che: «l’annuncio cristiano che riguarda la famiglia è davvero una buona notizia». La famiglia rimane infatti, e nonostante tutto, l’ambito dove è più evidente che l’essere individui isolati non soddisfa, perchè l’uomo è per sua natura un essere relazionale. In famiglia impariamo a vivere la nuzialità, la paternità, la maternità, la filiazione e la fraternità. Se queste relazioni sono fondate sull'amore non solamente istintivo, ma, secondo gli orizzonti di “Amoris Laetitia”, coltivato ed accompagnato in tutte le sue fasi, anche le più drammatiche, ne consegue un’esperienza di gioia che dà gusto e senso all’esistenza. Proseguendo l’iniziativa “Famiglia diventa ciò che sei”, l’Oratorio Don Bosco propone tre incontri sulla letizia dell’amore in famiglia che non vogliono essere semplici conferenze ma esperienze e testimonianze di vita vissuta.

 

Venerdì 13 Gennaio 2017 ore 20.45  CASA DOLCE CASA - La famiglia: un luogo che introduce alla vita o allontana dal mondo? Da nucleo fondamentale di acquisizione di relazioni ed esperienze, la società contemporanea ha ridotto la famiglia ad uno degli elementi del sistema e nemmeno il più importante. Necessita quindi riposizionarla nella società, al fine di entrare in “Amoris Laetitia” cogliendone le chiavi di lettura e l’intenzione di fondo, scongiurandone una lettura disincantata o ideologica.
Relatore: don Andrea Bozzolo, Docente Ordinario di Teologia
 

Leggi tutto

Cinque incontri per avvicinare i giovani alla politica

Cinque incontri per avvicinare i giovani alla politica, per una nuova generazione di laici capaci di dedicarsi al bene comune.

 

Né indignati, né rassegnati
Immischiarsi in politica è decidere il futuro

 

L’Oratorio “Don Bosco” di San Donà di Piave propone “Immischiati”: cinque incontri per avvicinare i giovani alla politica, per una nuova generazione di laici capaci di dedicarsi al servizio del bene comune. Secondo lo stile tipico degli ambienti salesiani, i protagonisti sono i giovani. Infatti questo percorso di formazione socio-politica viene presentato da un gruppo ragazzi che fanno riferimento all’associazione “OL3, né indignati né rassegnati”, che da circa due anni si sono riuniti per conoscere e approfondire la Dottrina Sociale della Chiesa. Ne sono rimasti talmente affascinati che hanno deciso di provare a condividere e diffondere la bellezza che vi hanno trovato.
“Crediamo che la Politica sia una cosa bella, che sia un Servizio, una delle più alte forme di carità come ebbe a dire Papa Paolo VI, ripreso poi con varia enfasi da tutti i suoi successori” riferisce Damiano Caravello, promotore dell’iniziativa in Veneto.

Leggi tutto